La cucina Bretone, oltre al mare c’è di più

Esperienza di Gusto / Europa del Nord

di Mary_77 - pubblicato il 07/03/2017


La Bretagna è una delle mete turistiche più ambite e affascinanti, offre degli scenari naturali mozzafiato. Il paesaggio e l’atmosfera sono mutevoli, cambiano ogni momento alternando forza e fragilità e offrendo scorci suggestivi. Scogliere selvagge a picco sul mare si alternano a dune arrotondate dal vento e spiagge in quotidiana lotta per non essere inghiottite dai capricci delle maree atlantiche. Ma ma la domanda che terrorizza di più una come me è: come si mangia in Bretagna? Ero sinceramente preoccupata prima del viaggio, per poi essere piacevolmente stupita e colpita dalla qualità del cibo e delle preparazioni, semplicemente superb!


La cucina bretone è uno dei grandi piaceri in un viaggio in Bretagna, la gastronomia bretone è semplice e casereccia, dominata dalla presenza del pesce in ogni sua forma e variante, sopratutto i frutti di mare, per chi ama il pesce la Bretagna è un luogo da sogno.
Consiglio le plateaux des fruits de mer, un piatto che riunisce tutti i principali frutti di mare e crostacei, ideale magari i primi giorni per avere una panoramica di tutti i migliori prodotti di mare. Fondamentalmente tutti i piatti di pesce sono deliziosi, ma i crostacei e i frutti di mare sono qualcosa di spettacolare, ne esistono diverse qualità e ognuna ha il suo sapore unico. Con le ostriche, le cappesante, i granchi e l’astice andrete sempre sul sicuro, comunque è buona anche la zuppa di pesce tipica, Cotriade
 

Se farete un giro anche nell’interno della penisola non perdete l’occasione di assaggiare la carne e gli insaccati tipici, sebbene la Bretagna sia celebre per i prodotti ittici la campagna offre delle vere chicche: la Andouille, è una salsiccia di trippa di maiale affumicata, ideale da mangiare fredda su una tartina con burro salato, da provare anche la versione con il lardo, più chiara e con al centro un pezzetto di lardo. L’Agneau de pré-salé, un agnello gustoso e saporito. Mi ispiravano anche altri piatti, in particolare il Kig ha farz, uno stufato di manzo e verdure ma non ho avuto l’occasione di assaggiarlo.
Per completare il quadro gastronomico cito le crepes, una vera delizia le versioni dolci e ottime anche le galette sostanzialmente delle crepes salate di grano saraceno.


Insomma c’è una Bretagna che va ben oltre i prodotti ittici, ed è stata una piacevolissima scoperta!

Dillo ai tuoi amici

Registrati ed inserisci un commento su questo viaggio